Amica di me stessa



Tu, tu dentro questo specchio magico,
tu che mi guardi spaesata e sommessa
ti vedo spesso e ogni giorno sei diversa,
il tuo viso mi racconta il tempo come passa.


Tu, anima perduta, immagine di me,
i tuoi occhi lucidi che guardo bene posso leggere
e vedo su ogni tua lacrima che scivola sfatata
la tua vita sfumata e struggente che ti scappa.


Ti guardo, amica di me stessa, spesso
e ogni segno nuovo che scopro
è un dolore, un amore o qualcosa perso;
oppure una sfumata lettera dal mio inconscio.

Elena Nen – autore (Nessuno sente la resa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...